Kirk Hammett: “James è un poeta”


In una nuova intervista con The Inquirer, Kirk Hammett ha elogiato il suo compagno della band (METALLICA) James Hetfield perchè investe tutto il suo tumulto emotivo in ogni canzone che scrive. “James è un poeta,”, ha affermato Kirk . “Ogni volta che un album viene alla luce, sono sorpreso dal suo wordsmithing, sua sensibilità verso la natura umana e il dialogo umano. Non lo capisci quando ci parli assieme con lui, ma lui è sensibile e molto in sintonia. Probabilmente si sentirebbe a disagio se sapeva che lo chiamavo così. “

Hetfield ha detto alla rivista dei Fan METALLICA So-What! che il testo della canzone “Hardwired”, è la pista dell’inaugurazione del loro nuovo album , “Hardwired… To Self-Destruct, i testi sono così semplici, non si tratta di Shakespeare, lo so. Ma cavolo, gli esseri umani stanno davvero facendo la cosa giusta? Sai. E nella storia del tempo, siamo un po’ in contrattempo. Siamo pronti per questo? Stiamo diventando questo? Stiamo per autodistruggersi a causa del nostro ego e tutte le cose che rende gli esseri umani , umani? Quella frase intera ‘hardwired per autodistruggersi’ è venuta da un mio amico. È che cosa vuol dire per noi? È il valore di default solo per morire prima di quando dovremmo? Relitto. Distruggere le nostre vite; Siamo programmati per autodistruggersi? E questo ha “catturato” il mio orecchio. [Un’altra nuova canzone] “Moth in fiamma” è abbastanza letterale. In questi giorni tutti [hanno] l’ossessione di essere famosi. Essere popolare. Non so se è il tuo account Facebook a passeggiare per la strada, ti guardi in giro e vedi qualcuno fare autoscatti di loro stessi mentre stanno camminando per strada. Tipo cosa…? Che cosa stai facendo?…”

In una recente intervista, il batterista dei METALLICA Lars Ulrich ha discusso del significato del brano “Hardwired” , spiegando come i fan della band hanno interpretato la canzone in una varietà di modi. Ha dichiarato alla rivista Q : “Purtroppo, quanto vorrei dirti che è la colonna sonora per il pazzo tempo politico che stiamo vivendo  — e forse lo dovrei dire [ridacchia] — ma davvero… non lo è. O almeno non era nata per quel senso.”

Concentrandosi sul tema lirico dietro la melodia, Lars aggiunto: “James aveva questa cosa , è un po ‘ insito nella maggior parte delle persone che vogliono fare del bene — se fossimo “hardwired” una sorta delle scelte che facciamo sarebbero cablate dentro di noi, a una parte del nostro DNA  invece di fare la cosa giusta. Letteralmente, era, come, ‘suona alla grande! Fatto!’ Abbiamo scritto e registrato in meno di una settimana. Poi quando è uscito nel mese di agosto come la prima traccia, tutte le persone improvvisamente iniziarono associandolo ai modi pazzi che il pianeta gira in questo momento.”

Lars ha continuato: “per me, è importante che non ci sia alcun giusto o sbagliato modo di ascoltare la musica dei METALLICA — non c’è alcun modo giusto o sbagliato per ascoltare la musica, o qualsiasi cosa interpretare creativamente.

“Così se questo è ciò che le persone fanno di questa canzone, non vado a dire loro che non dovrebbero farlo. Ma certamente non era per dare vita a una cosa come, ‘Ora stiamo andando a scrivere un inno per la caduta del 2016.’ “

Il batterista aggiunto: “la cosa grandiosa dei testi di James è che sono ambigui, come sono la maggior parte del tempo e come la gente può prendere quasi tutti i testi e li lavorano in qualcosa che si adatta loro visione del mondo. Penso che la migliore arte è davvero quel tipo di ambiguità. Se questo è ciò che la gente vuole fare con lui, sono davvero felice che la gente vuglia fare qualche cosa con la nostra musica a questo punto. [Ridacchia]”

“Hardwired… To Self-Destruct è stato certificato disco di platino il mese scorso dalla RIAA (Recording Association Of America).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *