La Storia

metallica2013

LA STORIA

I Metallica sono un gruppo thrash metal statunitense, formatosi a Los Angeles nel 1981.

Metallica_bandHanno fortemente contribuito allo sviluppo del loro genere, insieme a Megadeth, Slayer ed Anthrax. Con più di 100 milioni di dischi venduti, di cui 57 milioni nei soli Stati Uniti, sono annoverati tra i musicisti di maggior successo nella storia dell’heavy metal e del rock contemporaneo.

Il gruppo fu fondato il 28 ottobre 1981 dal cantante e chitarrista James Hetfield e dal batterista Lars Ulrich. I due, conosciutisi poche settimane prima tramite un annuncio sulla rivista statunitense The Recycler, in poche settimane reclutarono il bassista Ron McGovney ed alcuni chitarristi transitori, tra cui Brad Parker e Jeff Warner. La loro prima sessione di prove fu sostenuta nel garage di Ulrich, da quest’ultimo, da Hetfield e da Lloyd Grant.
Il batterista Lars Ulrich stava  aiutando Ron Quintana, un agente di spettacolo specializzato nel lancio di gruppi emergenti, a scegliere un nome per una rivista da lui fondata con gli intenti di promuovere gruppi metal e New Wave of British Heavy Metal. Quintana propose a Ulrich due nomi: “Metallica” e “Metal Mania”; Lars disse che Metal Mania era un nome che si addiceva di più ad un giornale e decise invece di utilizzare “Metallica” per denominare il suo nuovo gruppo, scartando di fatto gli altri moniker “Blitzer”, “Grinder”, “Red Vette” e “Hcirlu Sral” (lo stesso nome di Lars letto al contrario).

Nei primi mesi del 1982 i Metallica registrarono la loro prima canzone, Hit the Lights, che fu pubblicata nella raccolta Metal Massacre e poi inserita nella futura lista tracce del loro primo disco. Gli assolo chitarristici della prima versione di Hit the Lights furono composti da Lloyd Grant, il quale non divenne però mai un componente stabile del gruppo. Infatti, pochi mesi dopo questa pubblicazione, Ulrich ingaggiò come chitarrista definitivo dei Metallica Dave Mustaine.

Pochi mesi dopo questo cambio di formazione i Metallica registrarono il demo No Life ‘Til Leather, che iniziò a dare fama al gruppo. Intanto però, a causa di litigi con Mustaine, McGovney se ne andò e la band, in cerca di un sostituto, decise di assistere ad un’esibizione del bassista dei Trauma Cliff Burton. Lars e James lo videro durante la San Francisco Metal Night, e da quel momento rimasero colpiti dalla sua abilità; i tre musicisti decisero di reclutarlo immediatamente. Cliff accettò praticamente subito di unirsi ai Metallica, alla sola condizione che la band trasferisse la sua sede a San Francisco. Accettata la proposta, Cliff diede immediatamente il suo apporto alla band, contribuendo con la sua tecnica musicale e con nuove idee a livello compositivo; il contributo di Burton fu essenziale per il futuro successo internazionale dei Metallica.
Nel 1983, dopo alcuni concerti di piccola entità, i quattro si recarono a Rochester, New York, per cominciare le prime registrazioni con Jon Zazula e la Megaforce Records. Subito dopo l’arrivo a New York Dave Mustaine venne sostituito dal chitarrista Kirk Hammett, ex membro degli Exodus. Mustaine fondò successivamente i Megadeth.
Lo stesso anno fu completato il primo album dei Metallica, che inizialmente doveva intitolarsi “Metal Up Your Ass”, per paura di problemi con la censura venne infine battezzato Kill ‘Em All (1983) e prodotto da Zazula. Il disco è a tutt’oggi ritenuto uno dei più importanti del genere thrash metal. A dimostrazione del suo incredibile successo, l’album vendette in poco tempo 5 milioni di copie.

METALLICA-BANDNel 1984 il quartetto pubblicò un nuovo album, Ride the Lightning, registrato agli Sweet Silence Studios di Copenhagen per la prima volta con Flemming Rasmussen alla produzione e sotto contratto con la Elektra Records. Rispetto a Kill ‘Em All, questo secondo lavoro presentò una maggiore versatilità nei ritmi ed una presenza più rilevante di sonorità melodiche ed introspettive, oltre all’aggiunta di parti musicali capaci di mettere in maggiore rilievo la tecnica chitarristica di Kirk Hammett. Anche i testi presentarono elementi più ricercati. Proprio queste caratteristiche musicali distinsero i Metallica dagli altri grandi gruppi thrash metal del momento, ovvero Megadeth, Anthrax e Slayer, e permisero a Ride the Lightning di vendere circa 8 milioni di copie, di cui oltre la metà nei soli Stati Uniti.

Nel 1986 i quattro incisero e pubblicarono per la Elektra Records un nuovo album intitolato Master of Puppets, anch’esso prodotto da Flemming Rasmussen. Il disco, di cui ebbero un certo successo radiofonico la title track Master of Puppets e Welcome Home (Sanitarium), è da molti considerato il miglior lavoro dei Metallica mentre da altri addirittura il più importante prodotto del thrash metal e di tutto l’heavy metal in generale. Master of Puppets arrivò a piazzarsi alla posizione #29 della classifica Billboard, e fu forte di 12 milioni di copie vendute. Al successo del disco contribuì il tour promozionale che schierò la band in alcuni concerti al fianco di Ozzy Osbourne.

È risaputo che, a partire da quegli anni, nella band crebbe notevolmente il fenomeno dell’abuso di alcol. Molti critici e fan dei Metallica li soprannominarono per questo “Alcoholica”.

Il 27 settembre 1986, durante un tour europeo della band, il bus dei Metallica slittò e si ribaltò lungo una strada ghiacciata a Ljungby, in Svezia. Nell’incidente Cliff Burton fu scaraventato fuori da un finestrino e venne mortalmente schiacciato dall’autobus. Scioccanti furono le testimonianze degli altri membri del gruppo, sopravvissuti indenni all’incidente.
I Metallica si fermarono per qualche tempo, indecisi sul da farsi, e presero in seria considerazione il ritiro dalle scene. Invece, sostenuti anche dai familiari del defunto bassista, decisero di riprendere a suonare e ad onorare la memoria di Burton con nuove tracce.
Furono così aperte le audizioni per trovare un nuovo bassista. La scelta cadde all’inizio su Les Claypool, amico d’infanzia di Hammett. Hetfield e compagni, però, pur notando le doti del musicista, rinunciarono ad assumerlo a causa del suo stile troppo vicino al funk (insieme all’ex Possessed Larry LaLonde, Claypool oggi milita nei Primus). Proseguite le audizioni, il 28 ottobre 1986 Jason Newsted, ex Flotsam and Jetsam, fu annunciato pubblicamente come nuovo bassista dei Metallica.

Poco dopo l’arrivo di Newsted al basso, nei primi mesi del 1987, prese il via il tour Damaged Inc.. Nel luglio dello stesso anno ci fu anche la pubblicazione dell’EP Garage Days Re-Revisited, contenente cover di gruppi metal ed hardcore punk come Misfits e Diamond Head.

Metallica1Nel 1988 il quartetto californiano registrò e pubblicò un nuovo album, …And Justice for All. Il disco è considerato, a tutt’oggi, il lavoro più tecnico del gruppo. L’innesto di Jason Newsted non si fece però sentire nell’economia generale dell’album, perché, come sostennero Hetfield e Ulrich, il loro nuovo compagno di band non prese parte al mixaggio. …And Justice for All venne comunque ritenuto un grande lavoro e vendette più di 14 milioni di copie, grazie anche al tour Damaged Justice, ritenuto uno dei migliori della storia del gruppo.

Da questo album venne estratto anche il primo vero singolo dei Metallica, ovvero One, brano che trae ispirazione dal romanzo pacifista di Dalton Trumbo E Johnny prese il fucile. Della traccia fu girato nel 1989 il primo video del gruppo, contenente spezzoni dal film tratto dal romanzo, anch’esso diretto da Dalton Trumbo e anch’esso intitolato E Johnny prese il fucile. L’album contenne anche la traccia To Live Is To Die, celebre brano strumentale della band dedicato alla memoria di Cliff Burton.

Nel 1991 I Metallica pubblicarono un nuovo album, l’omonimo Metallica, prodotto dall’affermato produttore Bob Rock, noto anche per aver lavorato con i Mötley Crüe, i Bon Jovi e Cher. Il disco debuttò al primo posto della classifica Billboard e fu soprannominato dai fan Black Album per via della copertina quasi completamente nera, salvo che per il logo del gruppo visibile in controluce e per il serpente simbolo della Gadsden flag (il soprannome Black Album intende inoltre richiamare il famosissimo White Album dei Beatles). Il disco fu anche il maggiore successo commerciale del gruppo grazie alle 38 milioni di copie vendute, e fu trainato dai famosi singoli Enter Sandman, vincitore di un Grammy Award come Best Metal Performance nel 1992, e Nothing Else Matters. Al contrario del disco precedente, il Black Album presenta giri di basso piuttosto rafforzati, e perciò Jason Newsted fu visto di buon occhio dalla critica per aver dato un maggiore contributo alle sonorità dell’album.

Metallica ricevette però anche alcune critiche, specialmente dai fan di vecchia data, che non accettarono l’abbandono seppur parziale delle sonorità thrash a favore di altre più semplici ed orecchiabili. Grazie a questo cambiamento, i Metallica divennero però una delle maggiori realtà musicali del periodo.

Nel 1993 avviarono il Nowhere Else To Roam Tour, di cui una tappa fu tenuta a Torino il 22 giugno dello stesso anno, allo Stadio delle Alpi. A novembre uscì il primo album live del quartetto di Los Angeles, denominato Live Shit: Binge & Purge, ben accolto dai fan nonostante l’elevato costo e capace di buone vendite.

Nel 1996 fu pubblicato l’album Load, trainato dai singoli Until It Sleeps e Mama Said. In quel periodo avvenne il tanto discusso cambiamento di look dei Metallica, che abbandonarono il look metal degli esordi per quello più “pulito” con capelli corti ed abbigliamento da strada, accompagnato da alcuni tatuaggi. Questo mutamento fu avvertito anche a livello musicale: infatti, per la prima volta, la band propose sonorità più simili all’hard rock.

In origine Load fu pensato come doppio album, ma il produttore Bob Rock e la band scartarono l’idea, preferendo pubblicare l’anno seguente l’album Re-Load. Questo disco era stilisticamente vicino a Load e conteneva perlopiù rifacimenti di canzoni composte dai quattro per l’album precedente, tra le quali spicca la ormai famosa Fuel, in origine intitolata Fuel for Fire.
Nel 1998 il quartetto registrò il doppio album di cover Garage Inc. Il primo cd del disco conteneva degli inediti, il secondo raccoglieva invece tutte le canzoni di Garage Days Re-Revisited.

Il 7 marzo 1999 i quattro vennero inclusi nella “Walk Of Fame” di San Francisco, e l’allora sindaco Willie Brown proclamò nella città il “giorno ufficiale dei Metallica”. Tra il 21 e il 22 metallica_no_longer_mandatory_1203Aaprile dello stesso anno, il gruppo registrò alcune performance con l’orchestra di San Francisco, allora condotta da Michael Kamen (che aveva già collaborato con Bob Rock in Nothing Else Matters). Aiutato dal suo staff, Kamen compose versioni sinfoniche di brani dei Metallica a partire da Ride the Lightning del 1984 e, insieme al quartetto, scrisse anche i brani No Leaf Clover e Minus Human. Il risultato di questo lavoro fu l’album S&M (1999).

Nel 2000 il quartetto di Los Angeles scoprì che un demo della loro canzone I Disappear era stato distribuito gratuitamente su Internet, mediante Napster. La traccia in questione era incompleta ed avrebbe dovuto essere pubblicata in seguito, insieme alla colonna sonora di Mission: Impossible II.

Dopo aver trovato disponibili sulla rete anche altre loro canzoni, i Metallica avviarono un’azione legale contro Napster. Durante il processo chiesero ai giudici l’espulsione dal sito dei 300.000 utenti che avevano scaricato i loro brani. Dai quattro furono intentate azioni legali anche contro la Yale University, la University of Southern California e la Indiana University, che non avevano bloccato Napster dai loro campus. Lars Ulrich rilasciò alcune interviste dicendo:
« Non ho nulla contro il download delle canzoni… ma non prima che l’album sia pubblicato.»
Nel 2001, dopo quasi un anno di contenzioso, i Metallica e Napster giunsero ad un accordo. Grazie ad esso alcuni utenti del sito, peraltro non denunciati individualmente, furono bannati.

Nel 2001 il bassista Jason Newsted lasciò la band, vinto da alcune controversie con gli altri MetallicaGcomponenti.
Un ulteriore duro colpo all’unità del gruppo giunse nel luglio dello stesso anno, quando Hetfield si allontanò dalla band per iniziare un programma di riabilitazione dall’alcolismo. Per quasi un anno, i Metallica sospesero la loro attività musicale e per questo motivo rischiarono seriamente lo scioglimento.

L’improvviso ritorno di Hetfield nel 2002 scongiurò la dipartita dei Metallica. All’inizio dell’anno successivo il gruppo trovò anche un nuovo bassista, Robert Trujillo, già al lavoro con Ozzy Osbourne, Suicidal Tendencies ed Infectious Grooves; egli entrò a far parte della band dopo la registrazione del nuovo disco, registrato con Bob Rock alla produzione e come bassista provvisorio.

Nel giugno del 2003 i Metallica pubblicarono così l’album St. Anger, che debuttò al primo posto della classifica Billboard. Quando venne registrato non c’era un sostituto per Newsted, e per questo le parti di basso di St. Anger furono suonate provvisoriamente dal produttore Bob Rock. L’album, più aggressivo e lontano dalla svolta hard rock degli anni novanta, nei soli Stati Uniti vendette oltre un milione di copie, ma fu fortemente criticato sia dalla critica che dai fan, soprattutto a causa del mixaggio, giudicato di scarsa qualita.

Pochi mesi dopo l’uscita di St. Anger, la band partì per il Summer Sanitarium Tour 2003.

Metallica-Band-Member-Wallpaper-1004x1024Nel 2004 uscì il documentario Some Kind of Monster, pubblicazione che illustrò le fasi della produzione dell’album St. Anger ed offrì una visione da vicino del gruppo di Los Angeles. In esso Jason Newsted in persona dichiarò di non voler entrare – in virtù del suo abbandono – nei problemi interni al gruppo, già presenti ai tempi di …And Justice for All (1988).

Dopo il Madly in Anger with the World Tour con i Godsmack, sempre nel 2004, la title track di St. Anger fu premiata con un Grammy come Best Metal Performance.

Dopo tale apparizione i Metallica si concessero una pausa biennale. Il 16 febbraio 2006 i quattro annunciarono sul loro sito ufficiale di aver rescisso il contratto con Bob Rock per unirsi al produttore Rick Rubin, famoso per il suo lavoro con i Red Hot Chili Peppers, gli Slayer, i Beastie Boys, i System of a Down, i Run DMC e Johnny Cash. La band annunciò anche l’uscita del loro nono album, fissata per metà del 2007 e poi rinviata a febbraio 2008, e per cui erano stati fino a quel momento scritti 25 brani.

Il 6 giugno 2006 i Metallica eseguirono dal vivo una canzone nuova a Berlino, all’interno del tour Escape from the Studio ’06. Successivamente ne suonarono un’altra in Sud Corea, durante il Download Festival. Nell’agosto dello stesso anno parteciparono al tour Summer Sonic in Giappone, insieme ai Linkin Park.

Nel febbraio del 2007, la Sony BMG ha pubblicato un album dedicato ad Ennio Morricone. metallica-4-1444703773Per questo disco i Metallica hanno suonato The Ecstasy of Gold, già nella colonna sonora del film Il buono, il brutto, il cattivo (1966), noto film di Sergio Leone, e conosciuta fra i fan anche con il titolo Alcoholica. Infatti il brano è stato utilizzato dai Metallica per aprire i loro concerti nel periodo tra il 1983 al 1995 e dal 1998 a oggi. Il 7 luglio presero invece parte al concerto Live Earth, suonando le canzoni Sad But True, Nothing Else Matters ed Enter Sandman.

Nell’estate 2008, i Metallica sono stati impegnati in un tour intitolato Spring/Summer Tour 2008 dove partecipano a numerosi festival, tra i quali l’Ozzfest, e il 22 luglio i Metallica hanno suonato all’Arena Parco Nord di Bologna, in quella che è stata la loro unica data italiana.

Il 12 settembre 2008 è uscito il nono album in studio, intitolato Death Magnetic, il primo album registrato con l’attuale bassista Robert Trujillo e il primo prodotto da Rick Rubin in sostituzione di Bob Rock. Prima dell’uscita di Death Magnetic, era uscito il primo singolo estratto The Day That Never Comes, del quale è stato registrato un video. Rispetto a St.Anger, Death Magnetic presenta una batteria dal suono secco ma del tutto diverso dal precedente disco, numerosi assoli di chitarra di Kirk Hammett e riff che riportano fortemente ai tardi anni ’80. Tutto ciò fa del disco l’atteso ritorno all’heavy metal.

Il 31 marzo 2009 è stato pubblicato il digital box set The Complete Metallica contenente tutta la loro discografia ufficiale, disponibile esclusivamente su iTunes. Dal 28 aprile è disponibile anche presso altri rivenditori digitali.

The Complete Metallica contiene l’intero catalogo ufficiale della band, con 163 brani di grande valore, a partire dal primo album “Kill ‘Em All” fino all’ultimo “Death Magnetic”, passando anche per uscite come il doppio disco di cover “Garage Inc.”, il live del 1999 “S&M” e l’EP “Some Kind Of Monster”. Per gli acquirenti ci saranno in più otto bonus live tracks: “The Four Horsemen”, “Whiplash”, “For Whom The Bell Tolls”, “Creeping Death”, “Battery”, “The Thing That Should Not Be”, “One”, e “…And Justice For All”.

Il 29 marzo è inoltre uscito il videogioco Guitar Hero: Metallica contenente 28 tra i brani migliori di tutta la carriera della band.

Il 4 aprile a Cleveland si è tenuta per la band (e per Cliff Burton) la cerimonia di introduzione alla Rock and Roll Hall of Fame dove saranno inserite tutte le leggende del rock. La band è stata introdotta da Flea dei Red Hot Chili Peppers. Inoltre in un’intervista Kirk Hammett aveva anticipato che per l’occasione il gruppo avrebbe ospitato l’ex bassista Jason Newsted, costituendo un occasionale reunion del gruppo in formazione storica per l’evento. Era comunque presente anche l’attuale bassista Robert Trujillo. I 5 membri della più grande thrash metal band si sono esibiti tutti insieme, suonando Master Of Puppets e Enter Sandman, e come ultima canzone è stata suonata Train Kept A Rollin’ degli Yardbirds insieme ad altri 5 ospiti speciali: Joe Perry (Aerosmith), Jeff Beck (The Yardbirds), Jimmy Page (Led Zeppelin), Ron Wood (Rolling Stones) e Flea (Red Hot Chili Peppers). Inoltre, alla cerimonia ha partecipato anche il padre di Cliff, Ray Burton, e ha espresso i più sentiti ringraziamenti da parte sua verso i fans del figlio che ancora oggi lo acclamano e gli rendono omaggio (tra il grande pubblico era presente anche la madre, Jan).

Grazie a LorenzoHetfield